P. Theillier: Quando la mia anima uscì dal corpo…

12/04/2017 | Recensioni | Recensioni flash

In onda alle ore 15 di Sabato 15 aprile 2017 su Radio Spazio 103

Dal libro di cui parleremo è tratta una breve citazione di Christian Signol:
Son vissuto accanto alla morte per tanti anni, eppure cosa so di essa? Solo che mi ha privato di coloro che ho amato di più. Mi stanno aspettando da qualche parte? Voglio crederlo. Non ho paura perché se nessuno ci aspetta dall’altra parte del tempo, se non c’è niente per riceverci, noi non lo sapremo mai e non ne soffriremo. Ma se al contrario, siamo attesi, sarà senza dubbio la più bella festa quella che ci verrà accordata. Nell’attesa di questo incontro, io mi ci preparo come per delle nozze eterne.

Cosa accade dopo la morte si chiede Signol.  Con attenzione alla rigorosità della scienza e ai riferimenti della fede cristiana ne scrive Patrick Theillier nel libro
Quando la mia anima uscì dal corpo,
Traduzione di Luigi Albani – Edizioni San Paolo 192 pagg. 14,50 euro

Patrick Theillier ha lavorato per anni come medico dell’Ufficio delle Constatazioni Mediche del santuario di Lourdes e, incontrando persone e situazioni ai “confini tra la vita e la morte”, egli si è confrontato con il delicato tema delle esperienze pre-morte.

Ora in Quando la mia anima uscì dal corpo espone un ampio numero di testimonianze e le passa poi al vaglio delle attuali conoscenze scientifiche, dei Vangeli e della dottrina della Chiesa. Sono passati alcuni giorni da quando, sfogliando la rivista Credere, ho letto un articolo riferito a questo argomento e al libro di Patrick Theillier;  e dunque niente di meglio che chiedere a don Stefano Stimamiglio, autore dell’articolo di Credere,  di essere nostro ospite.

Stefano Stimamiglio, è sacerdote, giornalista, Segretario generale dei Paolini, collabora con diverse riviste e settimanali cattolici. Con le Edizioni San Paolo ha pubblicato Chi salva una vita salva il mondo intero, dedicato al padre gesuita Georg Sporschill impegnato in Romania accanto ai bambini di strada. Con padre Gabriele Amorth, don Stefano ha collaborato al libro Saremo giudicati dall’amore – Il demonio nulla può contro la misericordia di Dio: un libro che affronta il tema della possessione diabolica nelle sue diverse forme.